vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Cellio appartiene a: Regione Piemonte - Provincia di Vercelli

Frazione Carega

CAREGA 607 m s.l. m.
92 abitanti detti “mechi o pazèit”a causa della loro bassa statura. Infatti,fino agli inizi del novecento,a Carena si fabbricavano ancora la “mezzalana”e il “drappo” di pura lana naturale.Gli scomodi e vecchi telai rovinavano il fisico dei tessitori che stavano seduti molto in basso in una posizione innaturale che impediva loro il normale sviluppo corporeo ed in molti casi portava al rachitismo.
E’ la frazione più popolata del Comune e fino alla metà degli anni ottanta ha avuto una sua scuola elementare.
E’ raggiungibile dalla provinciale Borgosesia –Cellio e,dopo aver superato Maddalena,dalla strada comunale che prosegue verso Casaccia e Allera per arrivare fino ad Orlongo in territorio di Borgosesia.
Il sentiero CAI 747 proveniente da Mollie,la attraversa e prosegue verso Cellio con una lunga mulattiera chiamata appunto “Lungagna”;il sentiero 746,invece,la collega ad Agarla e quindi ai monti Tre Croci e San Grato.
Carega ha dato i natali,nella prima metà dell’ottocento ai pittori Pietro Velatta ed al figlio Giovanni Maria che hanno lasciato numerose opere nelle chiese della valle di Cellio.
Il territorio della frazione si stende intorno alla chiese di San Matteo risalente ai secoli XVII e XIX che è stata parrocchia indipendente fin dal 1626 ,ma ora è unita a Plello.
L’abitato di Carega è suddiviso in rioni ciascuno con il suo appellativo particolare:Ca’ Cereia, Ca’ d’Bugiot , Ca’ Paluc, Bergu, Ca’ d’Paulin.